Gli eventi in programma per la Giornata della Memoria



Sono tantissimi gli appuntamenti in programma per la Giornata della Memoria, l'evento commemorativo che si celebra in tutto il mondo il 27 gennaio di ogni anno.

A Perugia Omphalos, in collaborazione con l'associazione Micro Teatro Terra Marique, vuole ricordare tutte le vittime degli stermini e delle violenze nazifasciste con lo spettacolo teatrale “Non è questo il mondo” di Marcello Manuali. Il tema sarà quello dell'omocausto (l’olocausto delle persone omosessuali). L'appuntamento è per venerdì 27 gennaio 2017 alle ore 21:30 presso il Teatro di Figura Umbro (TIEFFEU) a Perugia. L'ingresso è libero.

A Siracusa l'associazione Stonewall, in collaborazione con le associazioni Zuimama Arciragazzi, Astrea e la Rete dei Centri Antiviolenza, invitano la cittadinanza alla proiezione di “Paragraph 175”, film-documentario diretto da Rob Epstein e Jeffrey Friedman, con la voce narrante di Rupert Everett, dedicato all’omocausto, lo sterminio degli omosessuali nei campi di concentramento nazisti. Il film raccoglie le testimonianze di uomini e donne arrestati dai nazisti per omosessualità in base al “paragrafo 175”, la legge contro la sodomia del codice penale tedesco, che risaliva nella prima stesura al 1871, e che fu inasprito dai nazisti. Storie non raccontate sui libri, rimaste per anni e anni nel limbo della vergogna e del peso della colpa per chi nei lager portava sul petto il triangolo rosa, e che pur sopravvivendo allo sterminio non ha riacquistato per molto tempo la vera libertà. La proiezione, alla fine della quale seguirà un dibattito moderato dalla giornalista Nadia Germano, avrà inizio alle ore 18,30 in via Salvo Randone, 14 presso la sede dell’associazione Zuimama Arciragazzi.

A Torino, nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 gennaio a CasArcobaleno (via Bernardino Lanino 3/a) verrà allestita la mostra "Adelmo e gli altri – omosessuali al confino nel Materano", un percorso che ha lo scopo di far tornare lo spettatore indietro nel tempo, con l'intento di non perdere quella preziosa memoria storica che ci consente di non ripetere tali abomini. La mostra, a cura di Cristoforo Magistro con il patrocinio della Provincia di Matera, del comitato Matera 2019 e dell'ANPI Torino, e con la collaborazione del MIBAC (Ministero dei Beni e delle Attività cultuali e del turismo – Archivio di Stato di Matera), raccoglie i documenti risalenti al periodo fascista, quando le persone omosessuali venivano mandate al confino. I dossier recuperati, contenenti le testimonianze fotografiche non solo delle persone omosessuali ma anche delle forze dell'ordine, sono stati catalogati e verranno esposti in CasArcobaleno.
Verrà anche allestita anche la mostra "Rosa Cenere", a cura di Jacopo Campagni e prodotta da Arcigay Il Cassero di Bologna. Diciannove giovani artisti, attivi nel campo dell'illustrazione e del fumetto, raccontano undici storie di gay e lesbiche perseguitati durante il nazifascismo. Tra le storie dimenticate, alcune hanno fatto da apripista alle prime ricerche sugli omosessuali deportati.

A Chiusa di Pesio (Cuneo) GrandaQueer e Agedo Cuneo, grazie alla disponibilità del comune di Chiusa Pesio, presso la biblioteca E. Alberione, hanno allestito una mostra in esposizione fino al 5 febbraio che fa conoscere la persecuzione sugli omosessuali durante l'Olocausto. Lunedì 30 gennaio, alle 21, Francesco Bernardo, insegnante e storico da sempre impegnato per i diritti degli omosessuali, ci farà conoscere un lato della storia occidentale fino ad oggi rimasto nascosto, raccontando le vicende della comunità omosessuale europea fino ed oltre al triste epilogo della deportazione nazifascista.

A Galatina (Lecce), Arcigay Salento La Terra di Oz e Salento Pride organizzano un incontro di approfondimento sull'omocausto che si svolgerà il 27 gennaio presso il Palazzo della Cultura di a Galatina, dalle ore 18.30. Interverranno per un saluto istituzionale Anpi Lecce, Arci Lecce, Guerriglia Culturale, LINK Lecce - Coordinamento Universitario e UdS Lecce e Provincia. Storia ed approfondimenti saranno curati dal Prof.. Francesco Luceri (Società di Storia Patria per la Puglia). La moderazione è stata affidata al Prof. Antonio Sedile. (IISS "Garrone" - Barletta) Al termine dell'evento sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
Si parlerà di come il Nazismo ed il Fascismo, con la loro tragica portata di distruzione hanno riempito pagine di storia. Tuttavia, parte di questa storia è caduta nel silenzio, tra cui l'omocausto: la persecuzione e lo sterminio di migliaia di omosessuali, uomini e donne. Considerati un pericolo per la "purezza", marchiati col triangolo rosa

Commenti