IBM si tinge di rainbow per protesta contro le leggi anti-gay



È in segno di protesta contro le leggi anti-gay che i conservatori americani vorrebbero approvare in North Carolina che IBM ha deciso di modificare il suo simbolo e di tingerlo con i colori della bandiera arcobaleno (basati sul design tradizionale del Gilbert Baker Pride).
Attraverso un comunicato ufficiale, l'azienda ha dichiarato di volersi «opporsi fortemente a qualunque discriminazione nei confronti di chiunque», ricordando come «IBM ha stabilito una politica di parità di retribuzione per uomini e donne nel 1930 ed una politica di pari opportunità undici anni prima che il Civil Rights Act diventasse legge. Siamo stati tra le prime aziende a includere l'orientamento sessuale come parte della nostra politica di Pari Opportunità e abbiamo esteso i benefici per i conviventi dei dipendenti gay e lesbiche negli Stati Uniti quasi 20 anni fa. E il nostro progresso non si è fermato. Ora offriamo una serie di vantaggi in 53 paesi ai partner o coniugi dello stesso sesso. Solo quest'anno abbiamo annunciato il lancio di vantaggi per i partner dello stesso sesso in 11 paesi».
1 commento