Il vizietto dei sedicenti cattolici nel gonfiare i numeri



Se l'anniversario del Family day organizzato da Adinolfi pare aver racimolato un numero esiguo di partecipanti, Mario Adinolfi pare vole negare l'evidenza nell'esordire così su Facebook:

Cos'è accaduto di eclatante sabato 28 gennaio 2017 nella straordinaria cornice romana di un teatro Eliseo pieno all'inverosimile (ai 926 posti a sedere tutti zeppi vanno aggiunte più di cento persone in piedi tra la platea e le tre balconate) di militanti, simpatizzanti, iscritti e dirigenti del Popolo della Famiglia?.

Peccato che dopo tanti discorsi sul fatto che lui e il PDF siano i detentori della verità basta un rapido sguardo a Wikipedia per capire che il Teatro Eliseo conta 760 posti.
Ma perché i catto-bigotti hanno sempre questo vizzietto di gonfiare i numeri? Purtroppo non lo so, certo c'è da dire che questa volta rispetto alla sovrastima di 10/15 volte del Family Day, il tutto (in questo caso) è stato sovrastimato solo del 25%, ma il punto qui è un altro, se delle persone non possono essere fisicamente presenti nello spazio a disposizione, è inutile gonfiare i numeri, altrimenti si fanno solo delle figuracce.

Marco S.

Clicca qui per guardare le foto ufficiali con le «più di cento» (???) persone in piedi.
Commenti