Milano: due ragazzi gay aggrediti e picchiati all'uscita di un locale



L'ombra di un movente omofobo pende sulla brutale aggressione avvenuta a danno di due ragazzi gay nei pressi del Borgo, la nota discoteca milanese in cui si svolge una frequentata serata gay.
Intorno alle 4 del mattino, i due sono usciti insieme ad un amico per raggiungere l'auto a noleggio che li avrebbe dovuti accompagnare a casa. Ma è in quel momento che un gruppo di sette ragazzi li hanno avvicinati e, dopo i consueti insulti, sono passati alle mani. Uno dei tre ragazzi è riuscito a ripararsi nell'auto, mentre gli altri due sono stati picchiati con inaudita violenza. Uno ha ricevuto un pugno in pieno volto, all'altro è stata spaccata una bottiglia in testa.
Prima di andarsene, il gruppo di aggressori ha rubato il telefono e il portafogli che erano caduti ad una delle due vittime. I ragazzi sono docuti ricorrere alle cure mediche: ad uno di loro è stata riscontrata la frattura all'osso frontale, all'altro un setto nasale frantumato.

Attraverso una nota, Arcigay Milano fa sapere: «Fermo restando la gravità del fatto in sé, che al di là di ogni considerazione circa le motivazioni degli aggressori, rimane assolutamente inaccettabile, saremo vicini alle vittime anche per verificare l'eventuale natura omofobica della brutale aggressione».
3 commenti