Padova, oltre a don Contin, altri sacerdoti erano coinvolti nelle orge in canonica



Si allarga l'inchiesta su don Contin, il sacerdote padovano attualmente indagato per violenza privata e favoreggiamento della prostituzione dopo che si è scoperto che l'ex parroco di San Lazzaro gestiva un servizio online che permetta ai clienti di poter acquistare prestazioni sessuali dalle sue parrocchiane.
Nella denuncia presentata dalla sua ex-amante, la donna ha dichiarato che altri preti partecipavano alle orge. Si tratterebbe di altri membri della Chiesa del Padovano.
Per loro non ci sarà alcuna conseguenza penale dato che al momento non risulterebbero pagamenti da parte loro per poter partecipare a quegli incontri di gruppo. Saranno comunque interrogati ed inevitabilmente procureranno l'ennesimo scandalo in una Chiesa che appare sempre pronta a criticare gli altri mentre è al sup interno che si verifica tutto ciò contro cui pontificano.
Commenti