Papa Francesco chiede le dimissioni del Gran Maestro dell'Ordine di Malta dopo il suo intervento contro l'uso di preservativi in Africa



Papa Francesco ha chiesto al Gran Maestro dell'Ordine di Malta di dimettersi e pare che quel "suggerimento" non sarà ignorato. A mettere nelle grane fra Matthew Festing è stata la sua decisione di allontanare uno dei suoi più alti cavalieri, il Grande Cancelliere Albrecht Freiherr von Boeselager, per aver concesso la distribuzione di preservativi gratuiti in Africa nel periodo in cui era responsabile delle attività caritatevoli dell’Ordine. Quest'ultimo si appellò al Papa che, attraverso una commissione di cinque membri, tentò di far luce sull'accaduto.
Come consuetudine negli ambienti religiosi, la vicenda si trasformò ben preso in una guerra di potere: Festing si rifiutò di collaborare definì illegittima quella commissione illegittima. Accusò poi la commissione papale di voler interferire negli affari sovrani dell’Ordine e sostenne l'esistenza presunti conflitti d'interesse dei membri nominati. Dal canto suo, il Vaticano ordinò al cavaliere di collaborare con l'indagine.
Sulla scena si affacciò anche il cardinale conservatore Burke, patrono dell'Ordine di Malta e fortemente orientato a chiedere le dimissioni di Freiherr, in quella sua strenua convinzione che sia preferibile veder morti gli africani piuttosto che collaborare ad una sana protezione durante i rapporti sessuali. La sfiducia del Gran Cancelliere aprì così una frattura nell'ordine di Malta, giungendo sino all'epilogo odierno.
1 commento