Prigioniero trovato con due telefoni cellulari, un caricabatterie, erbe medicinali e una scheda SIM nascosti all'interno del suo ano



Un prigioniero inglese è stato trovato in possesso di due telefoni cellulari, un cavo caricabatterie, alcune erbe medicinali e una scheda SIM nascosti all'interno del suo ano.
Prevedendo di essere condannato ad una pena detentiva, il 25enne Daniel Harrington ha nascosto tutta quella mercanzia all'interno del proprio corpo prima di presentarsi dinnanzi ai giudici. Era imputato in un processo per violazione di un ordine restrittivo che gli imponeva di non potersi avvicinare ai suoi suoi genitori dopo che quest'ultimi avevano deciso di non voler aver più nulla a che fare con lui.
Harrington è riuscito a occultare il suo bottino sino a quando non è stato scoperto dagli agenti del carcere di Her Majesty's Prison Hull, anche se ad un primo esame gli agenti non sono stati in grado di individuare anche la presenza della sim telefonica.
Harrington è riuscito dunque ad introdurla nel carcere per consegnarla ad un detenuto che, attraverso l'uso di un altro telefono cellulare, l'ha usata per inviare un messaggio alla sua ex-fidanzata per minacciare di farle saltare la casa.
Ora Harrington dovrà scontare ulteriori 18 mesi di reclusione per aver portato oggetti vietati all'interno del carcere.
2 commenti