Un transessuale replica agli insulti di Centinaio: «Io non faccio schifo. Quello che fa schifo è l'omo-transfobia»



«Di fronte all'ennesima esternazione omotransfobica del Senatore pavese Centinaio, verrebbe voglia di reagire con sincera indifferenza; è ormai chiaro che il capogruppo della Lega in Senato non cerchi altro che pubblicità, nel vuoto siderale della sua visione politica». Così Niccolò Angelini, presidente di Arcigay Pavia "Coming-Aut", commenta così il tweet in cui Centinaio dichiara di provare schifo nei confronti delle persone transessuali. «Tuttavia -precisa Angelini - sentiamo il dovere di opporci con fermezza all'arroganza vigliacca di chi offende e strumentalizza persone che spesso non hanno microfoni a disposizione né rappresentanza».
Marco La Cognata, attivista trans di Arcigay Pavia, ha voluto rispondere alle dichiarazioni oscene e violente, che arrivano nientemeno che dal Senato della Repubblica, con un video in cui dichiara: «Mi sono sentito dire tante cose nella mia vita. Ma che schifo no, non me l'aveva mai detto nessuno. Per il Senatore Centinaio la copertina di National Geographic in cui compaiono persone transessuali e transgender fa schifo. Vale a dire che le persone transessuali fanno schifo. Secondo Centinaio, quindi, faccio schifo anch'io. Questo non solo mi ferisce profondamente ma mi ricorda che l'ignoranza e il pregiudizio di cui sono vittime le persone transessuali come me è ancora grande e che proprio chi dovrebbe, nelle istituzioni, tutelare la dignità di tutte e tutti i cittadini italiani è spesso proprio chi per primo usa parole che fomentano odio e violenza. Io non faccio schifo. Quello che fa schifo è l'omo-transfobia, è la paura che porta alla violenza contro le persone considerate diverse, è l'ignoranza, è la propaganda consapevole di messaggi d'odio».

Clicca qui per vedere il video.
Commenti