Dopo il servizio delle Iene c'è chi scrive: «Voi gay siete degradati al livello di bestie, vi finiremo»



Il servizio cui Filippo Roma ha cercato di far credere che alcuni fondi dell'Unar venissero destinati a delle saune gay (illazione che risulterebbe non veritiera) ha avviato una violentissima offensiva da parte dei gruppi fondamentalisti. È dunque nel nome delle Iene che troviamo chi inneggia ad Hitler, chi vuole campi di sterminio per i gay o chi si lancia in minacce di morte.

Tra i tanti commenti d'odio lasciati sul nostro sito in merito al servizio delle Iene, un visitatore del blog scrive:

Fate schifo, esseri senza dignità, degradati al livello di bestie così come vi vuole il talmud.. aveste almeno il pudore di non esibire le vostre schifezze contronatura.. macchè, ci tenete proprio a mostrarvi nel lato peggiore della vostra misera esistenza, a fare a gara a chi scende più in basso. Finirà.. e vi finiremo.

Il link del profilo rimanda ad un canale YouTube, dove l'autore di quelle minacce si presenta con nome e cognome. Si tratterebbe di un ragazzino che da pochi giorni ha compito 14 anni.
Un minore, dunque, ossia uno di quelli studenti a cui Adinolfi esige venga negata qualunque educazione al rispetto nelle scuole, anche se i fatti paiono dimostrare che ne avrebbe davvero tanto bisogno.


Update: un nuovo messaggio proveniente dal medesimo account afferma: «Nessun ragazzino, non permettetevi nemmeno di nominarlo o vi denuncio.Io sono il padre e sono io che ho scritto il commento perchè è quello che penso. Ho commentato per sbaglio con l'indirizzo del suo canale, quando mi sono accorto era tardi». A tutela del minore (e solo a tutela del minore) sono stati rimossi i commenti che rendevano riconoscile l'autore del commento.
1 commento