Dopo 15 giorni già la prima sconfitta per Trump, frontiere riaperte



Sono passati circa 15 giorni da quel 20 gennaio che consegnò la presidenza degli Stati Uniti d'America a Donald Trump e già incominciano i problemi per la sua politica.
Al di la di tutte le stupidaggini riguardo a Trump come l'uomo forte al comando, i suoi ordini esecutivi sono comunque soggetti al rispetto della legge e della Costituzione, quindi, per ridicola che gli appaia, la sospensione del decreto disposta dal giudice dello Stato di Washington è in vigore. Questo comporta che il “Muslim ban” è diventato carta straccia e lo stop dei sette paesi mediorientali non è più valido.

Non so voi, ma personalmente questo mi ricorda Berlusoni e tutte le sue leggi vergogna poi dichiarate incostituzionali.

Marco S.
3 commenti