Gli esorce 37milaeuro per non rivelare che è gay



37mila euro. È questa la cifra estorta da un 28enne padovano ai danni di un uomo gay dietro il ricatto di rendere pubblico il suo orientamento sessuale.
Il giovane si prostituiva ed è proprio sfruttando il pregiudizio temuto da uno dei suoi clienti che, dopo alcuni incontri, ha iniziato a ricattarlo e a pretendere ingenti somme di denaro dietro la minaccia di rivelare il suo orientamento sessuale agli amici e ai familiari dell'uomo.
Le richieste erano molteplici, insistenti e potevano arrivare a 5 mila euro ogni volta. L'uomo si era già indebitato per oltre diecimila euro quando l'ennesima richiesta di denaro lo ha conbvinto a rivolgersi ai carabinieri. Il ricattatore è ora stato arrestato dai carabinieri di Abano Terme per estorsione aggravata e continuata.
Non è la prima volta che un escort abusa dell'omofobia per ricattare i suoi clienti. Già in passato un cantante di musica latina ricattò almeno 8 uomini adescati attraverso il suo fingersi un escort gay. Poi, ancor prima di consumare il rapporto, iniziava a chiedere denaro per non rivelare l'orientamento sessuale dei malcapitati.
Commenti