La Corte Suprema messicana ha approvato la fecondazione assistita per le coppie gay



La Suprema Corte di Giustizia messicana ha sancito come la vita familiare tra persone dello stesso sesso non sia limitata al solo rapporto di coppia, ma «può estendersi alla procreazione e all'adozione, in accordo con le decisioni dei genitori».
La decisione, assunta all'unanimità dai giudici, ha fatto esplicito riferimento alle conclusioni della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo riguardo all'assenza di argomentazioni scientifiche che giustificherebbero la discriminazione delle famiglie gay. Il documento sottolinea anche come vi siano «coppie dello stesso sesso che hanno vita familiare con bambini e/o bambine procreati o adottati da uno dei due partner» e coppie che «utilizzano i mezzi derivati dalle scoperte scientifiche, per procreare».
Dinnanzi a atele decisione, nessun organo o organizzazione messicana potrà tentare di ostacolare la genitorialità di una coppia gay.
Commenti