Media World lancia un concorso di San Valentino espressamente vietato alle coppie dello stesso sesso



È in occasione di San Valentino che i negozi Media World hanno lanciato un concorso in cui la coppia vincitrice avrà a disposizione 100 secondi per afferrare tutti i prodotti che vorrà. Ma è tra le righe scritte in piccolo sul volantino che si precisa espressamente che le coppie formate da persone dello stesso sesso non potranno concorrere assieme. Il testo estratto dal regolamento ufficiale afferma che si «dovrà concorrere “in coppia” ossia insieme ad un partner di gara, da lui scelto, purché maggiorenne e di sesso opposto al proprio».
Nonostante il termine "coppia" venga sempre scritto tra virgolette, il fatto che si tratti di un concorso dedicato alla festa degli innamorati lascerebbe intendere che si voglia giocare sul concetto di fidanzati, purché eterosessuali o quantomeno pronti a fingersi tali.
Gabriele Piazzoni, segretario nazionale Arcigay, commenta: «Dopo 30 anni per farci riconoscere dallo Stato, non pensavamo ci volesse più tempo per farsi riconoscere da una catena commerciale, la differenza però è che cittadini italiani ci siamo nati, clienti Media World no. O cambiano il regolamento o noi cambieremo negozi». Mario Colamarino, presidente del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, aggiunge che la campagna «è palesemente discriminatoria e sorprende che un'azienda di tale importanza sottovaluti l'impatto negativo che può avere».

Immagini: [1] [2] [3]
2 commenti