Si aggravano ulteriormente le posizioni di Le Pen e Fillon



La situazione rispetto a un mese fa si è molto aggravata per le forze conservatrici Francesi.
Nei confronti di Fillon la procura nazionale finanziaria, dopo aver visionato il rapporto della polizia sul caso, ha aperto un'inchiesta relativa al Penelopegate. L'indagine riguarda l'assunzione di Penelope Fillon come assistente parlamentare del marito prima e poi del suo supplente,Marc Joulaud. In circa 15 anni, dal 1986 a 2013 con varie interruzioni, ha guadagnato 680.380 euro netti. Ma per Fillon non è finita qui in quanto Thierry Solere, deputato e portavoce di Fillon, è indagato dalla procura di Nanterre con l'accusa di aver evaso il fisco nel periodo compreso tra il 2010 e il 2013.
Invece Marine Le Pen è ora sotto accusa per aver firmato un contratto falso al Parlamento europeo. In particolare, Marianne e Mediapart rivelano un documento confidenziale trasmesso alla giustizia francese dall'Olaf - l'ufficio antifrode Ue - secondo cui la leader di Fn "ha prodotto al Parlamento europeo un contratto di lavoro apparentemente falso per l'impiego fittizio del signor Thierry Légier", il suo bodyguard personale.
Fillon al momento della pubblicazione dell'articolo ha perso complessivamente 5/6 punti nei sondaggi e continua a calare, mentre Le Pen potrebbe subire lo stesso effetto nei prossimi giorni con l'aggravarsi della sua posizione.
Forse essere conservatori in tematiche LGBT in Francia non porta bene?

Marco S.
2 commenti