Trump ha cancellato l'ordinanza di Obama che proteggeva gli studenti transgender



È giunta la offensiva di Donald Trump contro i diritti della comunità lgbt. Il nuovo presidente degli Stati Uniti ha infatti revocato il provvedimento di Obama che permetteva agli studenti transgender della scuola pubblica di poter usare bagni e strutture in base alla propria identità di genere e non al sesso di nascita.
La firma non pare casuale, dato che  una sentenza di un giudice Texano avrebbe portato la questione dinnanzi alla Corte Suprema e un'eventuale sentenza non sarebbe più potuta più essere messa in discussione dal repubblicano di turno. Con l'ordinanza di Trump, il processo giuridico è stato bloccato e non ci sarà alcuna sentenza sul tema. Con effetto immediato, ogni istituto scolastico potrà gestire gli studenti transgender in base alle idee e ai pregiudizi del preside.
L'unica speranza di porre fine alle discriminazioni è il processo del giovane transgender Gavin Grimm, il quale ha denunciato la sua scuola dopo che gli è stato negato il diritto di utilizzare il bagno degli uomini. Se la Corte Suprema confermerà le sentenze dei gradi precedenti, sarà difficile proseguire con atteggiamenti discriminatori.
Commenti