Caso Iene, Anddos ha presentato un esposto alla Procura



L'associazione Anddos ha annunciato di aver presentato un esposto alla Procura di Roma in merito ad un accesso non autorizzato al database «anche in ordine alla diffusione del dato sensibile ad opera della trasmissione “Le Iene” di Mediaset». L'evidente riferimento è alla diffusione di dati sensibili riguardante la tessera di Francesco Spano che, peraltro, mai avrebbe preso parte alle attività del circolo mostrato nelle immagini televisive.
L'associazione spiega anche che «per non dare adito a speculazioni e processi mediatici, ci riserviamo fino al prossimo incontro del movimento di sabato 18 marzo di non divulgare il nome del circolo sul quale abbiamo chiesto alla procura di indagare». Si tratterebbe comunque di un ex-circolo affiliato ad Anddos fino al novembre del 2016.
Anddos auspica anche «un serio confronto politico all'interno del movimento, poiché è necessario riflettere sul grave danno di immagine a tutta la comunità a seguito della vicenda, sulla grave situazione in cui versa l’Unar e sulla necessità di una strategia comune delle associazioni volta a salvaguardare l’impegno delle istituzioni pubbliche contro le discriminazioni».
Ad oggi tutti i finanziamenti previsti dal bando dell’Unar risultano ancora sospesi.
Commenti