I fan di Filippo Roma invocano lo sterminio: «I ricchioni non servono. Bruciateli, aprite i forni e le docce!»



«Maledetti bastardi, meritate solo di morire». «Date fuoco a quei locali». «Sarebbe da buttare una bomba a mano dentro ogni singolo circolo di 'sti quattro ricchioni».
Non pare un caso che nessuno dei telespettatori delle Iene commenti quella che in teoria sarebbe dovuta essere l'accusa rivolta da Filippo Roma all'Anddos, probabilmente anche perché nel servizio non è stata presentata alcuna prove sull'accusa di usare finanziamenti pubblici per finanziare circoli privati ma si è preferito ancora una volta condannare i gay fanno sesso in circoli privati adibiti anche a quello scopo.
Ed è proprio in una chiave anti-gay che il servizio è stato interpretato da chi si è lanciato in minacce di morte più o meno grave. Ieri ne avevamo giusto parlato, ma nel corso delle ore si sono moltiplicati i commenti in cui si inneggia ad un genocidio.

Se Facebook ha rimosso i commenti di chi suggeriva di accoltellare a morte i visitatori delle saune, restano gli scritti di chi sostiene che «i centri antiviolenza non servono a niente di buono, io ci butterei una bomba». Qualcuno aggiunge: «Sinceramente dopo questi fatti mi viene da pensare che questi qualche problema psicologico devono avercelo». «Ma bruciarli dentro 'sti locali no? Sti finocchi e ste lesbiche hanno rotto». «'Sti gay han rotto le palle... non puoi nominarli che subito sembra di toccare un tabù: 'sti froci, ricchioni, funocchi, culattoni».
C'è anche chi la butta sulla necessità di istituzionalizzare la discriminazione: «Diritti civili, adozioni, matrimoni, chiacchiere e poi vi fate mettere le braccia nel culo fino al gomito». Peccato che ci siano etero che fanno di peggio e questo non porta tutte le volte all'apertura di un dibattito sui diritti civili quasi si trattasse di una concessione che gli etero fanno ai gay.
Immancabile è anche chi inneggia ad Hilter e scrive: «Che schifo di gente! Ma cosa serve 'sta gente nel nostro paese? Aprite i forni e le docce!!!».
1 commento