Il preside non autorizza l'assemblea sui diritti dei gay. Protestano gli studenti dell'IIS di Verbania



Gli studenti dell'Istituto Ferrini-Franzosini di Verbania sono in rivolta dopo che la dirigenza scolastica ha negato loro la possibilità di organizzare un'assemblea dedicata ai diritti civili delle coppie gay.
I rappresentanti di istituto denunciano che «il vero problema è che da parte della presidenza c’è una forte resistenza nell’affrontare il tema dell’omosessualità e della lotta all’omofobia. Se non fosse così a quest’ora l’assemblea si sarebbe già fatta e noi non avremmo inviato alcun comunicato stampa ai giornali. La presidenza faccia un passo indietro e non si nasconda dietro alla burocrazia».
Il preside, infatti, ha scaricato la responsabilità sul Consiglio d’Istituto, al quale spetta il compito di rilasciare le autorizzazioni per interventi di relatori esterni all'istituto scolastico. Ma gli studenti ribattono che se è compito del Consiglio rilasciare simili delibere, è altrettanto vero che la presidenza non ne convoca uno dallo scorso gennaio.
L'assemblea si sarebbe dovuta svolgere il 27 marzo e la richiesta di autorizzazione era stata inoltrata il 14 marzo, ossia quasi due settimane prima.
1 commento