La Lega convoca Filippo Savarese e Simone Pillon per insegnare l'omofobia alle nuove leve



Filippo Savarese è il portavoce della Manif pour tous nonché dipendente dell'organizzasione spagnola CitizienGo vicina a Brian Brown e a Luca Volontè. Simone Pillon è l'ex presidente del Forum delle Associazioni Familiari dell'Umbria nonché membro del comitato organizzatore del Family day. Cristina Cappellini è un'assessore leghista di Regione Lombardia che risultò in prima fila nel promuovere convegni omofobi a spese dei contribuenti.
Nell'immagine di apertura li si vede riuniti in occasione della loro partecipazione in qualità di insegnati dell'Accademia di formazione politica della Lega Nord, in una chiara testimonianza di come tutto l'odio fomentato da questi gruppi "apartitici" non sia altro che un mezzo di propaganda politica a vantaggio di partiti assai noti.
Va osservato che questa è neppure la prima volta che la loro omofobia viene messa al servizio di Salvini: si pensi anche solo a quando Pillon si presentò in compagnia di Toni Brandi alla manifestazione leghista contro Renzi o a come Gianfranco Amato ottenga continui patrocini da parte di giunte leghiste.
2 commenti