Le bufale dell'integralismo. Costanza Miriano spaccia per l'associazione pediatri americani un gruppo d'odio che vuole "curare" i bambini gay



La disinformazione ideologica promossa da Costanza Miriano colpisce ancora. Dalla sua pagina Facebook, la giornalista Rai (pagata con denaro pubblico) pubblica un link ad una pagina della American College Of Pediatrics prima di affermare:

L'associazione pediatri americani è allarmata per la diffusione dell'ideologia gender.
Sono medici. Sono americani. Sono aconfessionali. Sono quelli che hanno davvero a che fare tutti i giorni con i bambini. A differenza della Cirinnà, molto esperta di cani.

Peccato che la American College Of Pediatrics non sia l'associazione pediatri americani (ossia la American Academy of Pediatrics). Anzi, non si tratta neppure un organo ufficiale ma solo un gruppo di pressione che risulta catalogato come "gruppo d'odio" dal Southern Poverty Law Center. Un dato che sarebbe stato possibile appurare anche solo leggendo la relativa voce di Wikipedia.
Quello che la Miriano promuove è un gruppo contrario alla somministrazione di vaccini e favorevole all'uso di punizioni corporali sui bambini. Ed ovviamente non è vero che si tratti di un gruppo aconfessionale, così come sarebbe doveroso dire che l'American Civil Liberties Union li ha accusati di promuovere «unscientific and harmful "reparative therapies" for lgbtq students». In altre parole, il gruppetto promuove fantomatiche "terapie riparateve" sui minori nella più totale noncuranza dei danni derivanti dalla promozione di tecniche prove di qualunque valore scientifico e pericolose per i minori.

Possibile che una giornalista pagata con denaro pubblico non paia capace di comprendere chi sia la fonte che cita? Oppure dobbiamo iniziare a pensare che ci sia della malafede in queste affermazioni?
2 commenti