Le lesbiche si raccontano 2017, dal 24 al 26 marzo a Lazzaretto di Cagliari



L'Associazione Culturale e di Volontariato ARC Onlus, l'Associazione Studentesca Sardegna Queer e il Circolo ARCinema F.I.C.C. presentano la terza edizione di "Le lesbiche si raccontano", dal 24 al 26 marzo 2017 a Lazzaretto di Cagliari.
Dopo due edizioni che hanno suscitato interesse ed entusiasmo, l'appuntamento verrà riproposto in una veste ancora più incisiva ed energica, nell'ottica di proseguire il percorso avviato e approfondire tematiche tanto sentite quanto poco dibattute. Il filo trasparente che conduce i lavori è il corpo, un tema che verrà affrontato con l’ausilio di più sguardi e prospettive, attraversando l’immenso oceano dei paradigmi culturali imposti per arrivare al concetto di autodeterminazione e affermazione come massima espressione della persona.

Il calendario di eventi avrà luogo nella suggestiva cornice del Lazzaretto di Cagliari, con ospiti di eccellenza, come le registe Marilisa Piga e Nicoletta Nesler, autrici di Lunadigas, che da venerdì 24 marzo alle 18, renderanno disponibili per tutta la durata del festival, alcuni estratti del loro vastissimo archivio di interviste che analizzano un mondo ancora sommerso, ovvero quello delle donne senza figli. Sempre nella serata di venerdì sarà inaugurata la mostra fotografica “Body Positive – perché ogni corpo vale” che raccoglie 66 scatti di alcuni dei più importanti lavori a livello mondiale sul movimento del Body Positive, una corrente femminista che incoraggia le persone ad adottare un atteggiamento più clemente ed affermante nei confronti del proprio corpo. Concluderemo la serata di venerdì con la proiezione alle 20.30 del film “First girl i loved” del regista e scrittore Kerem Sanga.

Sabato 25 marzo alle 10 si inaugura la seconda edizione de “Il mercato di Via Queer”, un angolo per lo shopping in cui potrete trovare oggetti realizzati da hobbist* e creativ* Sardi.
Sempre alle 10 ora inizia il laboratorio di autodifesa condotto da Laura Fossati, con introduzione della Dott.ssa Roberta Bono, psicologa presso il centro antiviolenza Donna Ceteris di Cagliari. Alle 17.30 si terrà la conferenza “Corpo di donna: tra oggettivazione e autodeterminazione”. Interverranno la Dott.ssa Ester Cois, la Dott.ssa Cristina Cabras e la Dott.ssa Giovanna Coi. Al termine della conferenza ci sarà una rappresentazione teatrale con Vanessa Aroff Podda. La serata procede con un’anteprima del laboratorio di Drag Kinging, attraverso una performance di Marianna Bianco. Dalle 20 aperitivo di autofinanziamento con Alice Marras e Federico Valenti e dalle 22 il Dj set di Nostal Chic.

Domenica 26 Marzo alle ore 10, il festival riabbraccia il laboratorio organizzato da Famiglie Arcobaleno e Studio Psynerghia “Passaporta per quale futuro? Laboratorio per bambin* sulla rappresentazione di sé alla scoperta delle tante professioni possibili”. Attraverso il disegno, le bambine e i bambini rappresenteranno se stessi immaginando un futuro possibile; tra gioco e magia sperimenteranno che non ci sono lavori da maschio e lavori da femmina ma solo lavori e che ,se questi appassionano, permettono una piena realizzazione dell’individuo. Sempre alle 10 inizierà il laboratorio Drag Kinging a cura di Bianco, una delle fondatrici del collettivo Eyes Wild Drag, che dal 2007 lavora nella sperimentazione dei generi, dei ruoli e dell’immaginario erotico, rappresentando la principale espressione drag condotta da donne in Italia. Il primo pomeriggio, alle 14, inizia in modo energico con laboratorio di autodifesa di condotto da Laura Fossati con introduzione della Dott.ssa Roberta Bono. Alle 17 ci sarà l’incontro “ Salute sessuale, profilassi e ciclo mestruale: parliamo insieme”: una lezione autogestita, di condivisione, per esplorare temi di primaria importante che ancora oggi vengono trattati come tabù. Alle 20.30 il Festival conclude il suo weekend di incontri con la proiezione del film “3generations- una famiglia quasi perfetta”con la regia di Gaby Dellal e la partecipazione di Elle Fanning, Naomi Watts e Susan Sarandon.

Il festival "Le Lesbiche si raccontano 2017" rientra nel lungo calendario di iniziative legate a USN|expo - Sardinia Queer Short Film Festival XIVed., organizzato dall'Associazione ARC Onlus, dal Circolo del Cinema ARCinema - F.I.C.C. e dalle Associazioni Studentesche universitARC e Sardegna Queer, grazie ai contributi della Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato alla pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport; alla Fondazione di Sardegna, al Comune di Cagliari e all'ERSU - Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario di Cagliari, e grazie al sostegno della Sardegna Film Commission e della Federazione Italiana Circoli del Cinema.

Clicca qui per guardare la locandina.
Commenti