In compagnia di Francesco Lepore, al Mario Mieli di Roma si è parlato di omofobia organizzata



Al Mario Mieli di Roma si è parlato di omofobia, cercando di comprendere quali siano le strategie di una certa parte politica nella promozione del sessismo e di ogni tipo di discriminazione. Si sono ripercorsi vari fatti di cronaca, passando dalla denuncia a Silvana de Mari sino parata non autorizzata di Forza Nuova per le vie di Cesena e dall'approvazione delle unioni civili ai fenomeni di violenza e di cyber bullismo.
Ad accompagnare i presenti nel loro viaggio c'era Francesco Lepore, giornalista professionista e capo redattore centrale di Pride Online, il quotidiano online nato dall'esperienza della storica rivista mensile Pride e dall'associazione nazionale Anddos.
Si è ad esempio parlato delle strategia di propaganda dei vari Adinolfi, ma anche della necessità di una legge contro l'omofobia che non sia decontestualizzata da altri tipi di intervento: perché il punire penalòmente l'odio rischia di non essere sufficiente a impedire che siano commessi reati, se non addirittura di risultare controproducente a fronte del vittimismo di una certa parte. Per questo motivo motivo Francesco ritiene che sia necessario promuovere anche un cambiamento della società attraverso l'educazione e la formazione.
A raccontarci quanto avvenuto e a proporci un'intervista a Francesco troviamo il videomaker Eustachio79.

Video: [1] [2]
Commenti