Prete indiano supra una 15enne. La comunità cattolica lo difende, spergiurando sia stata la vittima a provocarlo



Il prete cattolico Mathew Vadakkacheril è stato arrestato a Kerala, in India, con l'accusa di aver stuprato ripetutamente una ragazzina di 15 anni. Durante gli abusi la vittima è stata messa incinta dal sacerdote e, secondo quanto riporta India Today, è stata fatta partorire in un ospedale privato. Suo figlio sarebbe stato poi porto in orfanotrofio senza il consenso della madre.
E se in una terra povera come l'India un simile avvenimento sarebbe potuto passare sotto silenzio, a garantire grandi titolo sui giornali è stata la presa di posizione della Chiesa Cattolica. Una settimanale cristiano ha infatti accusato la vittima per lo stupro subito, sostenendo che Vadakkacheril potesse aver «momentaneamente dimenticato la sua posizione» dinnanzi alle sue «provocazioni».
Commenti