Su Yahoo! Answers c'è chi sostiene che l'omosessualità sia «un disturbo» e chi spergiura che sia causata dalla salsa dei Mc Donald's



«I cosiddetti "omosessuali curati" sono solo persone che sono state convinte a reprimere le loro autentiche inclinazioni sessuali?». È questa una domanda in cui ci si può abbattere su Yahoo! Answers e preoccupanti sono le risposte che alcune persone hanno ritenuto di dover fornire.

Un utente scrive:

L'omosessualità non ha cause genetiche ma ormonali. Ogni feto, indipendentemente se diverrà maschio o femmina nasce su base femminile. In questo stadio, se si tratta di un feto di un maschio, uno squilibrio di apporto di testosterone puo determinare la struttura psichica del nascituro riguardo la sua identità sessuale. Saranno poi i comportamenti dei genitori ad attivare la tendenza omosessuale su questi bambini.
Non a caso, in Russia, è stato somministrato testosterone a ragazzini puberi che manifestavano forti tendenze gay riuscendo cosi a modificare le loro inclinazioni. Queste cose non verranno mai dette o scritte da nessuno, è una verità che si tiene nascosta per la politically correct di oggigiorno, per non dover ritrattare ciò che dicono APA e OMS cioè che l'omosessualità è una tendenza innata e naturale.

Un altro aggiunge:

No, è gente che ha capito che la perversione omosessuale stava rovinando loro la vita. Tanto per sapere, gli omosessuali "non repressi" sono quelli che si suicidano? (il tasso di suicidi nelle persone omosessuali è 40 volte, dico quaranta volte, superiore a quello degli eterosessuali) Davvero un bel modo di non essere depressi e "repressi".
Le autentiche inclinazioni sono, ovviamente, quelle stabilite dalla natura stessa. Altrimenti si nega la realtà, e con essa il disagio legato all'omosessualità.

A suicidarsi sono gli omosessuali di neanche mezza età, i 40enni, che non riuscendo più ad essere sessualmente attivi non trovano nel vivere alcun senso. Inoltre, mediamente, un omosessuale cambia nel giro di un anno non so quanti partner (sessuali, affettivi, chiamateli come volete) e questo incide emotivamente (pesantemente!) sulla psiche di una persona, figuratevi dopo un po' di anni di questa vita... Negare i problemi significa non affrontarli e quindi non risolverli. L'omosessualità crea disagio perché è un disturbo, il negazionismo non porta da nessuna parte. La tossicodipendenza smetterebbe di essere un problema se domani si legalizzasse l'eroina? Tutt'altro! Qui è lo stesso identico discorso. Abbiate rispetto per la logica, per l'intelletto umano. Non si vuole colpevolizzare gli individui, anzi, pero' vanno aiutati. Questo dev'essere chiaro.

A sostenere che sia Mc Donald's a rendere le persone gay è chi sostiene che:

L'aumento degli omosessuali nei paesi occidentali è dovuto all'alimentazione a base di latte in polvere ed omogeinizzati che erano già all'epoca modificati per favorire il "sonno dei popoli" basato sulle teorie di Kalergi e Crowley, mentre nei paesi arabi e africani ci sono omosessuali ma costituiscono una esigua minoranza, i giovani occidentali oggi sono ragazzi femminilizzate e donne mascoline, queste sostanze che vanno ad alterare il corretto flusso ormonale nei bambini sono contenute anche nelle salse del McDonald's
4 commenti