Texas, un ragazzo transessuale è stato obbligato a lottare in torneo di wrestling per ragazze



Basta anche solo guardare la sua fotografia per accorgersi che si sia dinnanzi ad una reale violenza inflitta a Mack Beggs, un ragazzo transessuale di 17 anni che vive in Texas. Sulla base di un regolamento mal scritto, il ragazzo è stato obbligato a partecipare ad torneo di wrestling per ragazze.
Parte della quadra di wrestling della Euless Trinity High School, aveva chiesto alla Texas University Interscholastic League di poter garaeggiare al torneo maschile ma la sua domanda è stata respinta sulla base di recenti norme che impongono agli studenti delle scuole pubbliche di competere ai tornei solo «in base al genere scritto sul loro certificato di nascita».
Il suo caso è finito alla ribalta delle cronache dopo la vittoria delle selezioni regionali e la sua partecipazione ad un torneo femminile nazionale. Alcuni genitori hanno anche chiesto provvedimenti che potessero portare alla sua espulsione, sostenendo che il giovane sia avvantaggiato rispetto alle ragazze. Tra loro anche un avvocato che ha persino intentato una causa per cercare di bandire Beggs da qualunque torneo sportivo dello stato, salvo poi ritirarsi non appena la stampa si è interessata a quella curiosa richiesta.
L'adolescente, che ha un invidiabile indice di imbattibilità di 52 incontri nel campionato femminile, ha sottolineato come quasi tutto il fanatismo che subisce giunga da persone adulte e non da atleti suoi coetanei.
Commenti