Torino, un calciatore 28enne è stato picchiato per aver difeso da insulti razzisti un compagno



È stato picchiato in un agguato per aver preso le difese di un compagno di squadra di origini senegalesi, vittima di insulti razzisti durante una partita di calcio. Ora il calciatore è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino.
Gianluca Cigna, che gioca in terza categoria nell'Atletico Villaretto (TO), è stato aggredito ieri pomeriggio da un avversario della Mappanese che, insieme ai genitori,lo ha atteso all'uscita del campo, proprio per essersi schierato dalla parte del senegalese durante gli scontri scoppiati in campo in seguito a insulti razzisti. Il pestaggio è stato fermato solo dall'intervento dalla polizia. Cigna è stato trasportato al pronto soccorso prima di essere operato d'urgenza: ha riportato lo sfondamento di un'orbita ed è in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. I medici temono che a causa del trauma subito, il 28enne possa perdere un occhio o avere comunque danni irreversibili alla vista.
Commenti