Adinolfi difende i genitori che hanno rasato la figlia perché non portava il velo



Adinolfi, in una puntata di "Stampa e Vangelo", ha difeso la coppia di Verona che ha rasato la loro figlia perché non portava il velo. La motivazione della difesa di Adinolfi è legata (secondo lui) alla condizione totalitaria che vige nelle famiglie dove una persona può fare violenza e obbligare un minore a sottostare a quanto detto dai genitori senza potersi opporre. Nel farlo ha condannato gli assistenti sociali e il tribunale dei minori, in quanto, secondo lui, non dovevano portare via la bambina (dato che, secondo lui, sarebbe stato troppo violento per la bambina separarsi dalla sua famiglia d'origine) ma solo ammonirli per quello che hanno fatto e convincerli a non farlo più. Infine per Adinolfi questo gesto è un pericoloso precedente che potrebbe minare le fondamenta della famiglia e la sua solidità in virtù di una crescita minorile affidata allo stato e non più ai genitori (violenti che siano).

PS Se per Adinolfi la famiglia è questa, per me, è meglio che cambi in fretta.

Marco S.

Clicca qui per guardare il video.
7 commenti