Fa sesso con un ragazzo conosciuto in chat, lui gli estorce migliaia di euro



Un incontro su Internet si è ben presto tramutato nella storia di un ricatto. Ad aver organizzato la trappola è un ragazzo 20enne di origini bosniache che vive in provincia di Bergamo. Il giovane è entrato in contatto con un 40enne attraverso un sito di incontri per soli uomini e con lui ha chattato sino a quando non è riuscito ad ottenere un incontro. In un primo momento il giovane è riuscito ad estorcergli 200 euro raccontandogli di essere in gravi difficoltà economica, poi avrebbe iniziato a raccontargli di essere minorenne e di volere del denaro in contante se non voleva subire una denuncia.
Temendo di aver davvero fatto sesso con un minorenne, l'uomo ha consegnato al ragazzo un totale di 1.500 euro, sperando così di poter evitare gravi conseguenze giudiziarie. Ma dinnanzi all'ennesima richiesta di denaro, ha deciso di rivolgersi alle forze dell'ordine e di denunciare l'estorsione in atto.
L'epilogo è stato interamente a a suo favore: gli agenti di Rho Pero hanno appurato che il ragazzo mentiva sull'età ed hanno fatto scattare le manette ai suoi polsi con l’accusa di estorsione aggravata. Risulta indagata a piede libero anche la madre del bosniaco, sua complice nell'organizzazione del piano criminale.
1 commento