Il tributo di San Francisco a Gilbert Baker



È attraverso un'illuminazione arcobaleno del municipio che la città di San Francisco ha deciso di onorare Gilbert Baker, l'artista scomparso la scorsa settimana che più di quarant'anni fa creò la bandiera arcobaleno.
Il simbolo che rappresenta ormai il movimento lgbt nel mondo fece il suo debutto pubblico nel 1978 in occasione del San Francisco Pride. Originariamente composta da otto colori, ogni striscia aveva un significato: il rosa caldo rappresentava la sessualità, il rosso la vita, l'arancione la salute, il giallo la luce del sole, il verde la natura, il turchese la magia e l'arte, il blu per la serenità e l'armonia e il viola per lo spirito. A chiedere la creazione di quel simbolo fu Harvey Milk, intenzionato a creare un qualcosa che potesse prendere il posto del triangolo rosa utilizzato dai nazisti che fino a quegli anni veniva usato per identificare gli omosessuali. Baker decide di creare una bandiera.
Nei primi mesi del 2008, fu proprio Baker a tornato a San Francisco per ricreare gli striscioni degli anni '70 per il lungometraggio con Sean Penn dedicato alla vita di Harvey Milk.
Commenti