Olanda. Mano nella mano contro l'omofobia



Il leader politico Alexander Pechtold si è presentato a una riunione del partito mano nella mano con l'esperto di finanza Wouter Koolmees. E lo stesso hanno fatto tutti i rappresentanti maschi all'ambasciata olandese di Londra e alla delegazione dei Paesi Bassi all'Onu.
Non si tratta di coppie, ma di persone che hanno deciso di manifestare così la propria solidarietà nei confronti di due uomini che il 1° aprile scorso stati aggrediti e picchiati ad Arnhem solo perché camminavano mano nella mano in pubblico .
Oltre ai politici, anche tanti cittadini comuni hanno aderito alla protesta e hanno pubblicato le loro fotografie sui social mentre si tenevano mano nella mano con altri uomini.
1 commento