Strasburgo condanna la Francia per le leggi che impongono la sterilizzazione dei transessuali. Ma in Italia la situazione non è diversa



La Corte Europea per i Diritti Umani di Strasburgo ha condannato la Francia per le leggi che impongono alle persone transessuali l'obbligo ad un intervento chirurgico (e dunque alla sterilizzazione) per poter ottenere la riassegnazione del genere sui documenti.
Dinnanzi a tale decisione pare difficile non osservare come la situazione italiana non sia diversa. Secondo la legge 164 del 1982, anche in Italia le persone transessuali sono costrette ad effettuare un intervento chirurgico per veder riconosciuto il proprio genere. E se alcuni tribunali amministrativi hanno permesso la transazione senza obbligo di sterilizzazione sulla base di una sentenza di Strasburgo che sancisce l'illegittimità della richiesta, la legge discriminatoria non è stata toccata.
Commenti