Adinolfi vuole ingraziarsi la Chiesa con "l'orlo per mille" (lo ha scritto lui così)



In un articolo apparso sul "Il Foglio" dal titolo "Lotto per mille", Adinolfi tenta di accaparrarsi i voti del clero. Ma la cosa più inquietante è che la sua motivazione non è tanto quella dell'aiuto al povero, ma quella del sostentamento del clero. Adinolfi in questo articolo oltre alla baciapilata e alle cose generiche (come l'aiuto ai poveri) dice di voler donare il suo 8X1000 (o l'orlo per mille stando ad Adinolfi) per fare proselitismo:
“Firmo per sostenere il clero, pagando anche così il servizio della cura della mia anima assicurato dai sacerdoti che amministrano i sacramenti a me e ai miei cari, garantendo in parrocchia la formazione cristiana alle mie figlie”.
Bel modo di spendere i soldi quando c'è gente che soffre e che non ha niente.

Marco S.
1 commento