Le iniziative organizzate da Torino in occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia



Dal 2007, anno in cui l’Unione Europea ha riconosciuto ufficialmente l’IDAHOT, la Città di Torino organizza una serie di eventi per celebrare la Giornata. Nel tempo sono aumentate le adesioni sia da parte dei Servizi dell’Amministrazione Comunale, sia da parte delle Istituzioni e delle Associazioni del territorio locale. Il 17 maggio 2017 viene così celebrato con un ricco calendario di iniziative promosse dalla Città in collaborazione con la Città Metropolitana di Torino, il Coordinamento Torino Pride e gli Enti e le Associazioni del territorio.
Quest’anno, inoltre, l’Amministrazione comunale ha promosso una campagna di sensibilizzazione attraverso un manifesto -realizzato dal Coordinamento Torino Pride- affisso nelle strade di Torino. Di seguito il calendario completo:

  • Il 17 maggio, in occasione della Giornata internazionale contro l'omo-lesmo-bi-transfobia, la Città di Torino lancerà una campagna di sensibilizzazione articolata nell’affissione in città di manifesti realizzati dal Coordinamento Torino Pride e la proiezione nelle stazioni della metropolitana del video “Per il diritto all’indifferenza” curato da ILGA Portugal.
  • Sino al 29 maggio, ognu lunedì dalle 17.00 alle 19.00 (oppure in settimana su appuntamento) presso il Museo di Arte Urbana di via Rocciamelone sarà possibile assistere alla mostra fotografica "Dimmi di sì: ieri, oggi e domani". Da un’idea della fotografa Alice Arduino, una mostra sulle Unioni Civili con immagini di Alice Arduino e Maria Vernetti, a cura di Daniele D’Antonio e del Direttore Artistico Edoardo Di Mauro. L'ingresso è libero.
  • Sino al 30 maggio, dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.00 e venerdì dalle 9.00 alle 12.30, presso la Circoscrizione 5, Sala Consiglio (secondo piano), Via Stradella 186 sarà possibile assistere a due mostre realizzate per sensibilizzare la cittadinanza e le scuole rispetto all’impegno per contrastare l’omofobia e la transfobia e promuovere una società accogliente nei confronti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e transgender (LGBT). In particolare sono esposte: la mostra “L’amore secondo noi” (2004/2005) curata dalla Città di Venezia e i manifesti realizzati dall’Istituto G. Bodoni e dall’Istituto A. Steiner nell’ambito della Campagna “Libertà di essere, libertà di amare” (2002/2003) curata dalla Città di Torino. Ingresso libero.
  • Sino al 17 maggio, dalle 18.00 alle 22.00 presso la Tana del Babi (Corso Grosseto 115) si terrà una settimana di incontri, eventi e spettacoli per celebrare insieme la Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia. Ingresso libero.
  • Sino al 20 maggio (dal luned' al venerdì dalle 9 alle 17 e sabato dalle 9 alle 12.30) presso il Palazzo Civico, spazio antistante la Sala Marmi (secondo piano) in Piazza Palazzo di Città 1 si terrà "Right in love". Si tratta di una mostra allestita presso Palazzo Civico, una selezione dei poster vincitori della sesta edizione del contest internazionale di comunicazione Posterheroes dal titolo “Rights in love” curato dall’Associazione PLUG. I partecipanti all’iniziativa sono stati invitati a raccontare con un manifesto il vero amore e il diritto che tutti hanno di provarlo, di viverlo e di condividerlo. Ingresso libero
  • In occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia, le Biblioteche Civiche Torinesi propongono presso le loro sedi una vetrina di libri di saggistica e di narrativa sui temi dell’omosessualità e della transessualità per promuovere, attraverso la lettura e la conoscenza, il superamento dei pregiudizi che sovente condizionano il dibattito culturale e i comportamenti sociali.
  • Si terrà la terza edizione del Festival "Corpi" con cui, annualmente, il Collettivo Studentesco LGBT* Identità Unite si impegna a portare all’interno dell’Università diversi temi. Il tema scelto quest'anno è "Corpi". Il Festival è stato preceduto da un concorso artistico-letterario, indetto a febbraio, sul medesimo tema e la premiazione avverrà nell'ambito del Festival. In un clima culturale in cui ancora si svaluta la fisicità o la si normalizza in un ideale commerciale, in cui si innalzano tabù intorno alla sfera dell'intimità sessuale e affettiva, sembra necessario ricominciare a trattare le esigenze e le aspirazioni dei singoli corpi. Il corpo costituisce lo strumento attraverso il quale si manifestano e si autodeterminano la diverse identità ma anche il primo oggetto di violenza e discriminazione.
  • Martedì 16 maggio, dalle 17 alle 19, presso la Fondazione Sandro Penna organizza il premio "Fuori" presso la Sala delle Colonne, Piazza Palazzo di Città 1. Ingresso libero, gradita la prenotazione.
  • Il 17 maggio, dalle 15 alle 17, in Via Roma angolo Piazza San Carlo si svolgerà l'iniziativa "Le parole che uccidono" attraverso un banchetto in strada, distribuzione materiale informativo, intervista ai passanti su cosa è omo-lesbo-bi-transfobia. A cura di Comitato Territoriale Arcigay “Ottavio Mai” Torino, in collaborazione con Giosef Unito, Associazione Altera e Associazione Trepuntozero.
  • Il 17 maggio, dalle 18 alle 19.45 presso il Centro Polivalente, via Bellezia 19, si svolgerà "Liberamente: linguaggi e generi all'aperto". Un incontro pubblico di sensibilizzazione e formazione a contrasto delle discriminazioni di genere. Prima parte in modalità interattiva, volta a far emergere stereotipi, curiosità, disagio. Seconda parte in modalità didattica, finalizzata alla trasmissione di un uso corretto di comportamenti e linguaggi, in ambito istituzionale, pubblico, educativo. Presso la sede della Circoscrizione, in via Davide Bertolotti 10, sarà esposta dal 15 al 31 maggio (da lunedì a giovedì ore 09.00/16.00; venerdì ore 09.00/14.00) una selezione di manifesti curata dal Primo Liceo Artistico nell’ambito della Campagna “Libertà di essere, libertà di amare” (2002/2003) promossa dalla Città di Torino. Ingresso libero.
  • Il 17 maggio, dalle 18.30 alle 22.30, presso il Film Commission Torino Piemonte (Via Cagliari 42) si terrà una serata intitolata "#Talk. Proibitissimo! Censura e cinema gay". Nell'ambito del progetto interdisciplinare sulla censura cinematografica “Proibitissimo!”, Vincenzo Patané e Steve Della Casa, regista, conduttore radiofonico e critico cinematografico dialogheranno sulla censura cinematografica LGBT preventiva e distributiva, sia attraverso un excursus storiografico, sia attraverso un'analisi specifica di alcuni dei casi più eclatanti della storia. L'intervento sarà seguito da un film, selezionato dai due interlocutori, senza tagli di censura. Ingresso libero
  • Il 7 maggio, dalle 20.30 alle 21.30 presso il Tempio Valdese di Corso Principe Oddone 7, si terrà la veglia "Benedite e non maledite. Lettera ai romani 12,14". Serata in occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia: 75 stati criminalizzano l'omosessualità, 13 prevedono la pena di morte, 14 l'ergastolo, in 17 Stati sono state promosse leggi che limitano la libertà di espressione sull’orientamento sessuale; gli attacchi e le persecuzioni sistematiche contro persone LGBT sono in aumento in tutto il mondo. Possiamo dirci cristiani e fomentare l’odio?
  • Il 7 maggio, dalle 20.30 alle 23.30 presso la Civica Galleria d‟Arte Contemporanea “Filippo Scroppo”, Via R. D'Azeglio 10 si terrà la proiezione del film “Carol” del 2015. “Carol” è un film diretto da Todd Haynes, con una sceneggiatura basata sul romanzo “The Price of Salt” della scrittrice statunitense Patricia Highsmith. Il film è interpretato da Cate Blanchett, Rooney Mara, Sarah Paulson e Kyle Chandler. Ambientato nella New York del 1952, il film segue la storia di una giovane aspirante fotografa, Therese Belivet, e il suo rapporto con un'incantevole donna, Carol Aird, alle prese con un difficile divorzio. Ingresso libero
  • Il 7 maggio, dalle 21 alle 22.30 ad Ivrea, in Piazza Santa Marta, Sala Santa Marta, si terrà l'anteprima della web serie "L-Ever Woman in love". In occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia, con il sostegno della Casa delle Donne e del Comune di Ivrea, presentazione del Pilot della web serie “L-Ever”, con testimonianze e interventi sulla tematica. Partecipano all’evento le autrici e il cast della serie, l’Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Ivrea Giovanna Strobbia, l’Assessore alla Cultura del Comune di Ivrea Andrea Benedino, la fotografa Alice Arduino con il progetto “Celebrate Yourself”, il regista teatrale Benedetto Musacchio. Ingresso libero (150 posti disponibili).
  • Dal 17 al 30 maggio, presso la Circoscrizione 7, Sala ex Biblioteca Centro Civico, Corso Vercelli 15, si svolgerà l'evento "Le parole del pregiudizio". Presentazione della mostra realizzata nell’ambito del Progetto Comenius “Towards an Inclusive School / Verso una scuola accogliente” e curata dall’ITIS G. Bodoni nell’anno scolastico 2003/2004. La mostra rappresenta uno strumento utile e stimolante per far riflettere su come si possa sentire chi diventa oggetto di forme diverse di pregiudizio: razziale, di genere, omofobico o religioso. Ingresso libero
  • Venerdì 19 maggio, alle ore 21 presso Binaria, Centro commensale Fabbrica del Gruppo Abele, Via Sestrière 34, si terrà "Se un giorno ti diranno... esperienze di genitori e figli contro l'omofobia". Cosa succede all’interno delle famiglie quando si viene a sapere che una figlia o un figlio è omosessuale? In una realtà sociale fondata sulla presunzione di eterosessualità, l’esito inevitabile è che tale scoperta si materializzi come “l’imprevisto per eccellenza” in un contesto impreparato ad accoglierla. Quali percorsi, quali strategie, quali concrete azioni vengono intraprese per ritrovare un equilibrio familiare messo a dura prova dallo stigma sociale che esclude e colpevolizza? Nel corso dell’incontro se ne parlerà con chi ha saputo affrontare con passione e determinazione un momento così delicato e con la forza dell’amore ha ricomposto legami familiari in modo solido e autentico. Proiezione del film-documentario “Due volte genitori” e, a seguire, dibattito con le famiglie dell’associazione GECO e con due protagonisti del video.Ingresso libero.
  • Da sabato 20 maggio a sabato 17 giugno (dal martedì al sabato dalle 10 alle 18 e giovedì dalle 14 alle 22), presso il Polo del'900, Palazzo di San Celso, Corso Valdocco 4/A sarà allestita la mostra "Adelmo e gli altri confinati omosessuali nel materano". La mostra fotografica ricostruisce le vicissitudini che portarono un nutrito numero di persone omosessuali a scontare la pena del confino nei paesi del Materano e i rapporti che vi stabilirono con le popolazioni. Con questa mostra ci si propone di far conoscere una specifica realtà, per troppo tempo ignorata volutamente, a un vasto pubblico e, in particolare, alle nuove generazioni. All’inaugurazione intervengono: Cristoforo Magistro, curatore della mostra; Marco Alessandro Giusta, Assessore alle Politiche delle Pari Opportunità della Città di Torino; Susanna Maruffi, Presidente ANED di Torino; Fiorenzo Gimelli, Presidente Nazionale di A.Ge.D.O; Alessandro Battaglia, Coordinatore del Coordinamento Torino Pride. Ingresso libero.
  • Domenica 21 maggio alle 17 a Pineroli si svolgerà una veglia di preghiera per le vittime dell'omo-tranfobia per fare memoria delle tante persone vittime della violenza omo-transfobica e delle discriminazioni che avvengono ogni giorno. A cura di Comitato Pinerolo contro l’omo-transfobia, in collaborazione con La Scala di Giacobbe, Comunità cristiana di base, Chiesa Valdese e Parrocchia San Lazzaro; partecipa Don Franco Barbero.
  • Lunedì 22 maggio, dalle 17.30 alle 19.30 presso la Casa nel Parco (Casa di Quartiere a Mirafiori Sud), Via Panetti 1, angolo Via Artom) si terrà l'iniziativa "Sventola l'aquilone". Presentazione del libro di Donata Testa pubblicato nel 2013 (ed. Sui) nell’ambito del Salone Off 2017 della Circoscrizione. L’autrice racconta, in questo libro autobiografico, il percorso di consapevolezza elaborato per accogliere l’omosessualità del proprio figlio. L'aquilone colorato diventa così il simbolo della consapevolezza interiore, della leggerezza del volo che si raggiunge soltanto con fatica ed amore. Partecipa l’autrice, conduce l’incontro Chiara Bertone, Professore Associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”. Ingresso libero.
  • Mercoledì 24 maggio alle 15.30 presso il Museo Nazionale del Cinema – Biblioteca Mario Gromo, Via Matilde Serao si terrà la proiezione del film "Milk" di Gus Van Sant (Usa 2008), con Sean Penn, James Franco, Emile Hirsche e Josh Brolin. Gli ultimi otto anni della vita di Harvey Milk, attivista per i diritti degli omosessuali e primo gay dichiarato ad avere accesso ad un’importante carica pubblica negli Stati Uniti. Ingresso libero fino ad esaurimento posti, previo tesseramento gratuito alla Bibliomediateca.
  • Mercoledì 24 maggio dalle 21 alle 22.30, presso il Teatro Espace di Via Mantova 38, si terrà "Who's a freak - Beijaflor". Due performance che esplorano gli spazi del femminile e del maschile, il confine tra i generi e i limiti imposti da stereotipi e preconcetti. Le performance sono tratte dalla rassegna “Oltre il Binario” patrocinata dalla Città di Torino nel mese di marzo 2017. Ingresso: biglietto intero 8 euro; biglietto ridotto (over 60 e studenti) 5 euro.
  • Sabato 27 maggio, dalle 15 alle 19 presso il Cinema Teatro Eden, Via Roma 2/A, si terrà "L'amore a colori". Non contro qualcosa, ma a Favore di... qualcosa. Quindi, anziché contro l’omofobia, a favore dell’Accettazione, dell’Inclusione e della Condivisione. Si alternerà il dibattito con momenti di spettacolo: linguaggi diversi per descrivere che si può. Ingresso libero A cura di Maurice glbtq e Scuola di danza The beat di None, in collaborazione con Rete Genitori Rainbow e A.Ge.DO Torino Onlus. Intervengono: il Sindaco di None Enzo Garrone, l’Assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte Monica Cerutti, Luca Rollè, Monica De Giorgis, Don Franco Barbero, Alessandro Antonaci, Giuseppe Ozimo, Valentina Carcione, Luigi Ciardulli
  • Sabato 27 maggio, dalle 20,30 alle 23, presso la Fabbrica delle “e” del Gruppo Abele (in Corso Trapani 95) verrà proiettato il film "Né Romeo né Giulietta" di Veronica Pivetti. Il film affronta il difficile tema del coming out adolescenziale. Dopo la proiezione seguirà un dibattito sulle tematiche LGBT, con la presenza della regista. Ingresso libero A cura di A.Ge.DO Torino Onlus - Associazione di Genitori, parenti e amici di persone LGBT.

Per informazioni è possibile consultare la pagina dell'Area Giovani e Pari Opportunità della Città di Torino o la pagina Facebook dell servizio lgbt.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5]
Commenti