Presentatore francese adesca ragazzi gay su Internet per deriderli in diretta tv



«Scandaloso, vergognoso e omofobo». Così Joël Deumier, presidente della SOS Homophobie, ha definito lo "scherzo" organizzato dal presentatore francese Cyril Hanouna durante lo show "Touche pas à mon poste".
L'uomo ha creato un falso profilo su un’app di incontri ed ha telefonato in diretta ai ragazzi con cui si era scambiato il telefono per deriderli. Atteggiandosi con modi femminili, l'uomo si è fatto raccontare dalle sue vittime le loro fantasie sessuali per spiattellarle dinnanzi a quasi 2 milioni di telespettatori.
La fotografia utilizzata per adescare le vittime era quella del modello gay Max Emerson, ora infuriato per l'uso non autorizzato della sua immagine.
Non è la prima volta che la trasmissione è stata accusata di omofobia. Un gruppo di giornalisti francesi ha contato ben 42 sketch risultati denigratori verso i gay.
2 commenti