Dopo sei anni e 19 udienze, condannati i due omofobi che aggredirono il presidente di Arcigay



Ci sono voluti sei anni di processi e ben diciannove udienze, ma alla fine i giudici di Pavia hanno condannato i due uomini che hanno minacciato ed aggredito Giuseppe Polizzi, ai tempi presidente della sezione cittadina di Arcigay, e Stefania Santilli, avvocata di Rete Lenford.
I fatti risalgono all'aprile del 2010. Nel corso della tradizionale serata lgbt pavese, i due condannati si sono abbassati i pantaloni e gli slip nel bel mezzo del locale. Dinnanzi alla richiesta di rivestirsi, i due hanno iniziato ad inveire contro i presenti. Polizzi è intervenuto per tentare di calmare la situazione, ma uno dei due ha iniziato ad urlargli contro: "Frocio di merda, se non stai zitto ti sbatto a terra e ti scopo".
Gli insulti sono proseguiti sino a quando uno dei due uomini non lo ha afferrato per il collo tentando di farlo cadere a terra. Per fargli lasciare la presa è stato necessario l'intervento di alcuni presenti.
I due si sono allontanati, ma la vicenda non si è conclusa. Stefania Santilli si è avvicinata all'uscita del locale per verificare che i due se ne fossero andati, ma erano lì pronti ad insultarla: “Frocio, chiama pure i carabinieri, non ho paura: ti metto a 90". Quando la ragazza ha chiesto a chi si riferissero, l'uomo ha risposto: "Sei lesbica tu? Mi fai schifo, sei un sacco di merda".
Mentre la polizia è giunta sul luogo e si è limitata a prendere nota delel generalità dei due aggressori, uno di loro ha urlato a Polizzi: "Frocio di merda. Siccome ci hai denunciato, non puoi camminare tranquillo per Pavia: stai attento!".
I due sono stati condannati al pagamento di un totale di circa 5.000 euro tra risarcimento danni, provvisionale e spese legali.
2 commenti