One Love Manchester, la musica riunita contro l'odio



«Tutti i nostri cuori sono con Manchester e il Regno Unito, così tanti amici in questa grande città. Abbiamo il cuore spezzato per i genitori che hanno perso i figli, e per i figli che hanno perso i genitori, in questo orrore senza senso». È quanto dichiarato da Bono, frontman degli U2, in un messaggio mandato al grande concerto di beneficenza di Manchester organizzato in risposta all'attentato che ha colpito il concerto di Ariana Grande.
La folla ha osservato un minuto di silenzio prima dell'inizio del "One Love Concert". Ad alternarsi sul palco, oltre ad Ariana Grande, si sono esibiti Miley Cyrus, Justin Bieber, i Coldplay, i Black Eyed Peas, gli One Direction, Robbie Williams e i Take That. Tutti, ovviamente, si sono esibiti a titolo gratuito per raccogliere fondi destinati alle vittime dell'attentato.
1 commento