Alla convention del gruppo gay che sosterrebbe Donald Trump si presentano in 15



Il gruppo gay che sosterrebbe Donald Trump è da sempre apparso una mossa più propagandistica che una realtà. Per questo motivo non è chiaro perché mai abbiano deciso di umiliarsi con l'organizzazione di una «grande» manifestazione a Washington DC a cui si sono presentate solo 15 persone.
La scarsa partecipazione pare giustificata da una politica di Trump che pare volta ad ignorare la presenza di gay nel Paese. Il mese scorso ben sei persone hanno rassegnato le loro dimissioni dal Consiglio consultivo presidenziale sull'HIV e l'AIDS sostenendo che Trump e alla sua amministrazione «non importa» della causa. E non solo, Trump ha completamente ignorato il mese del Pride presentandosi ad una convention anti-gay proprio in quel periodo.
1 commento