Gruppo religioso offre 3 milioni di dollari per imporre una politica omofoba. La Samford University rifiuta l'offerta



La Samford University ha rifiutato una donazione di 3 milioni di dollari offerta loro da un gruppo religioso che di diceva pronto a quel pagamento in cambio del mancato riconoscimento delle persone lgbt all'interno dell'Università. In altre parole, speravano di poter comprare una politica omofobica.
La vicenda ha avuto inizio quando l'Università ha approvato la formazione del gruppo "Samford Together" che si prefiggeva l'obiettivo di offrire supporto ed aiuto agli studenti riguardo a temi legati all'orientamento sessuale e all'identità di genere. Ma, nonostante si tratti di un'università cristiana fondata dai battisti in Alabama, la Samford University ha rifiutato l'offerta.
Il gruppo religioso sosteneva che fosse necessario impedire qualunque riconoscimento alle persone lgbt: «Crediamo fermamente che l’Antico Testamento e il Nuovo Testamento vadano inequivocabilmente contro l’omosessualità. Quando parla di rapporti omosessuali -hanno dichiarato i loro leader John Thweatt e Rick Lance- la Bibbia non afferma mai tali comportamenti come uno stile di vita che approvato, senza eccezioni».
La pensa diversamente il presidente dell'Università: «I nostri rapporti educativi e di servizio nel lungo periodo con i battisti dell'Alabama sono sempre stati più significativi del denaro e queste relazioni continueranno a crescere in questo modo, per il migliore interesse della Samford».
Commenti