Il nuovo prefetto della Congregazione della Fede coprì un prete pedofilo e lo lasciò libero di mietere nuove vittime



È L'Espresso a denunciare l'ennesimo scandalo vaticano. Sabato scorso papa Francesco ha infatti nominato il cardinale Luis Ladaria Ferrer quale nuovo prefetto della Congregazione della Fede, chiamato a sostituire quel tedesco Muller che era stato indicato come troppo timido nella lotta alla pedofilia.
Peccato che il nuovo capo dell'ex Sant'Uffizio abbia alcuni pesanti scheletri nell'armadio, come l'aver coperto le attività di un prete pedofilo. Era il 2012 quando, davanti al caso di un sacerdote appena spretato, firmò un decreto per ordinare il silenzio sulla condanna canonica in modo da «evitare scandalo tra i fedeli». Un atto che non fu privo di conseguenze dato che l'uomo fu lasciato libero di violentare indisturbato altri bambini.
1 commento