Instambul, ancora cariche della polizia contro il trans pride



Dopo aver vietato ed impedito lo svolgimento del Gay Pride, la polizia turca è nuovamente ricorsa alla forza per impedire anche il Tras Pride. L'evento era stato vietato con la scusa dei siliti presunti motivi di ordine pubblico e sicurezza dinnanzi alle solite minacce dei nazionalisti.
La polizia si è resa responsabile di alcune cariche, bloccando le strade con blindati e cannoni ad acqua. Almeno sette attivisti sono stati fermati.
Nonostante l’intervento della polizia, un piccolo gruppo di attivisti è riuscito comunque a riunirsi piazza Taksim per leggere un comunicato: «Il prossimo anno saremo qui con la stessa determinazione».
Commenti