La Chiesa d'Inghilterra ha sancito la piena «accoglienza ed affermazione» delle persone transgender



La Chiesa d'Inghilterra ha deciso la piena «accoglienza ed affermazione» delle persone transgender all'interno delle loro parrocchie. La decisione è stata votata a maggioranza nel corso del Sinodo generale tenutosi durante il fine settimana.
La proposta era stata presentata dal reverendo Chris Newlands, convinto che la chiesa dovrebbe proporsi come un luogo accogliente per i trans durante un «processo di transizione lungo e spesso complesso». Newlands ha anche auspicato una presa di posizione forte che potesse comunicare che «crediamo che le persone trans siano amate e amate da Dio, che le ha creati e che è presente in tutte le fasi della loro vita».

Nella medesima sede, il Sinodo ha votato per considerare priva di qualunque etica ogni tentativo di "curare" i gay o tentare di modificare l'orientamento sessuale di un adolescente. La presa di posizione, però, risulta più labile del previsto dato che non si è riuscito ad ottenere una sperata presa di posizione della Chiesa d'Inghilterra a favore di un divieto a tali barbare pratiche.
1 commento