Onda Pride, domani l'orgoglio sfila a Siracusa



È l'ottavo weekend numero dell'Onda Pride, la grande manifestazione che sino al prossimo 19 agosto mette in campo ben ventiquattro Pride in altrettante città italiane. Domani, 15 luglio, scenderà nelle strade il Siracusa Pride, la località più a sud tra città toccate dalla manifestazione.
Il concentramento è fissato per le 18 in viale Augusto: da lì il corteo percorrerà corso Gelone, via Catania, piazza Marconi, corso Umberto, piazza Pancali, via Trento per raggiungere, attorno alle 20,30, l'antico Mercato di Ortigia. Lì si terrà la tavola rotonda dal titolo "La Trans-Formazione" con gli interventi dei portavoce delle associazioni e della madrina Vladimir Luxuria.
«Con il Siracusa Pride -commenta Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay- raggiungiamo l'estremo sud del nostro itinerario e volgiamo lo sguardo verso il Mediterraneo. Per rimettere al centro il tema dell'accoglienza, che proprio nel nostro mare diventa emergenza e talvolta perfino tragedia. Ma anche per salutare le buone notizie che arrivano dal mare, come quella dell'approvazione nei giorni scorsi a Malta della legge che istituisce il matrimonio egualitario. Un fatto storico, determinato da un voto parlamentare quasi unanime, cioè con un solo contrario, e che riscatta l'isola dall'etichetta conservatrice che da sempre porta addosso. Nell'estremo sud del nostro Paese, insomma, incontriamo le più grandi sfide del contemporaneo e le coloriamo con il nostro orgoglio».

Tutte le informazioni sono disponibile sul sito www.ondapride.it.
Commenti