Una psicologa albanese sostiene che i fast food siano l'origine dell'omosessualità



Rita Strakosha è una psicologa albanese che risulta l'autrice di un imbarazzante studio di 56 pagine dal titolo "Modern Diet and Stress cause Homosexuality: A hypothesis and a potential therapy" in cui sostiene che l'omosessualità e la transessualità siano causate da ciò che si mangia e da una eccessiva frequentazione dei fast food.
Ma non solo. La donna sostiene pure cdi aver identificato una "cura" dell'omosessualità, basata sulla riduzione del consumo di alimenti ipercalorici in modo da poter conciliare quel sonno che lei indica come concausa dell'omosessualità.
Rifoderando alcuni cavalli di battaglia dell'integralismo antigay, la psicologa non manca di sostenere che i gay debbano propri conflitti interiori e le fonti di stress attraverso terapie cognitive e comportamentali basate sull'ibernazione sessuale. Il tutto non senza ritornare a sostenere che il cambio di dieta è ciò che permetterebbe l'inibizione dell'omosessualità o una sua riduzione.
3 commenti