Maroni destina 130mila euro al Meeting di Comunione e Liberazione di Rimini



Roberto Maroni e l'immancabile assessore Cristina Cappellini hanno offerto un contributo di 130mila euro al Meeting di Comunione e Liberazione in programma a Rimini dal 20 al 26 agosto. Fondi che verranno sottratti ai cittadini lombardi per quella che appare un'operazione di propaganda elettorale in vista delle elezioni.
Lunga è la storia dei contributi pubblici offerti da Regione Lombardia al radumo di CL: 100mila euro nel 2002, 114.550 nel 2003, 311.300 nel 2004, sopra i 200mila negli anni successivi e 70mila nel 2012. Poi, dopo il subentro di Maroni a Formigoni, la cifra si è attestata su una media che ricalca lo stanziamento di quest'anno.
L'operazione pare collocarsi anche a sostegno dell'omofobia promossa dall'assessore Cappellini, da tempo impegnata nei comitati di Gandolfini in un'aggressione alla comunità lgbt.
2 commenti