GF Vip. Secondo Simona Izzo, i gay filtrerebbero tutto attraverso il sesso



«È un ossessione, secondo me gli omosessuali filtrano tutto attraverso il sesso. Pensano al sesso molto più di noi. È una cosa anche bella». Lo ha dichiarato Simona Izzo durante la diretta dalla casa del Grande Fratello.
Se ormai pare che tutti si sentano legittimati a poter dire qualunque cosa, pare difficile non osservare che se il nome dell'Italia viene associato al bunga bunga è solo grazie ad un ex-presidente che si professava etero, così come si dichiara etero anche quell'Adinolfi che vorrebbe dare rilevanza giuridica alle sue trombate. Basterebbe poi aprire un qualunque quotidiano per leggere dozzine di notizie che raccontano come tanti ambienti ruotino solo attorno al sesso. Ma, secondo la Izzo, sarebbero i gay ad essere diversi.

Ironia della sorte, non pare si rivolgesse certo ai gay la scena contestata da Elisabetta Scala che, in qualità di responsabile Osservatorio Media del Moige, annuncia un ricordo all'Agcom contro il programma a lui lei sta partecipando. Secondo l'associazione, «il programma Grande Fratello VIP, andato in onda ieri sera su Canale Cinque, è inaccettabile e diseducativo. Assistiamo ancora una volta a un’esplosione di indecenza, volgarità e disprezzo. La scena di Cecilia Rodriguez impegnata nell'atto di lavarsi le parti intime, trasmessa in diretta televisiva, è offensiva e lesiva della privacy. Non riusciamo a comprendere come i vertici di Endemol Shine, che fortunatamente realizza anche prodotti positivi, possano accettare programmi così scadenti, di tale squallore e bassezza culturale, offensivi per la dignità di tutti gli spettatori adulti e minori che siano. Ci auguriamo che le aziende evitino di inserire i propri spot nella prossima edizione, che non merita di essere nel palinsesto di nessuna rete tv. Per tali ragioni, procederemo a denunciare il programma all'Agcom e chiediamo con forza al Governo di ricostituire il Comitato media e minori, che da troppo tempo non viene nominato».

I gay saranno anche ossessionati dal sesso come sostiene la Izzo, ma pare curioso che tutti i quotidiani abbiano dato così ampio spazio alle immagini della Rodriguez dopo essersene bellamente fregati del medesimo gesto compiuto nei giorni scorsi da suo fratello. Sarà anche che lei era su Canale 5, ma qualcuno potrebbe lanciarsi nell'ipotizzare che si sia sfruttata quella scusa per pubblicare immagini che si sapeva avrebbero portato tanti click... anche perché, se davvero qualcuno di quei giornali fosse veramente stato preoccupato della dignità della donna, probabilmente non avrebbero pubblicato scatti senza censure con tanto di primi piani sulla parte che più interessa al maschio eterosessuale.
2 commenti