Marco Predolin al GF Vip 2: «Non tutti i gay vogliono fare le donne, alcuni sono normali»



«Non capisco perché vogliono per forza enfatizzare esternare questo lato. Tanti gay fanno i dentisti, medici, ma non è che possono andare a visitare la gente con le calze a rete. Tu fai il serio poi la sera fai quello che vuoi. Non puoi fare l'avvocato travestito. Tanti gay non hanno voglia di vivere la sessualità in modo plateale. Non tutti i gay vogliono fare le donne, alcuni sono normali. Una volta si diceva "lui fa l'uomo, lui fa la donna" non esiste, è un rapporto... Tutti quelli che fanno i gay pride sono una minoranza».
È questo l'inqualificabile discorso pronunciato nella notte da Marco Predolin durante la diretta del Grande Fratello Vip. Una vera e propria accozzaglia di pregiudizi servito da un tizio che probabilmente non ha mai visto un pride dal vivo (ma si sente comunque legittimato ad insultare chi vi partecipa sulla base del pregiudizio). E se è vero che non tutti i gay sono effeminati, altrettanto vero che non c'è motivo di denigrare pibblicamente chi lo è. Così come sembra assurdo il sostenere che due uomini possano stare assieme solo se uno dei due «fa la donna».
Potremmo concludere osservando che fortunatamente non tutti gli eteto sono come Predolin, dato che alcuni sono normali...
4 commenti