Forza Italia si scaglia contro la tomba di Carlo Annoni: pronta la delibera contro i colori della sua storia d'amore



A Forza Italia non piace la tomba del cimitero di Mariano Comense che ricorda l’amore lungo 36 anni di una coppia gay. La scusa è che i colori scelti dalla coppia non sarebbero conformi ai loro desiderata, così come non conforme ai loro desiderata era stato anche un amore sincero che non coinvolgeva igieniste denali né olgettine, motivo per cui il partito annuncia che presenterà una mozione per stabilire un «piano dei colori» che impedisca la presenza di tinte troppo vistose nel camposanto di Mariano. Insomma, si codificheranno i loro gusti e li si imporranno agli altri.
Eppure la tomba di Carlo Annoni, l'infermiere di Carate Brianza morto in aprile a 61 anni, è stata così realizzata dal compagno sulla base delle indicazioni del defunto: «Negli ultimi mesi della sua vita abbiamo trascorso molto tempo a parlare. E lui mi ha spiegato nei dettagli come desiderava la sua tomba [...] Carlo e io abbiamo voluto far capire che l’amore gay non ha in sé nulla di male, ma anzi, se vissuto con intensità e in modo totalizzante, come il nostro, regala una vita a colori».
I due si erano sposati a Londra quando le unioni civili erano solo un miraggio. Non appena è stata approvata la legge sulle coppie di fatto, sono stati i primi a presentarsi in comune a Mariano per ottenere il certificato di unione civile. Ma anche dopo la morte pare che alcuni partiti politici siano pronti a tutto per cercare di vietare la loro libertà di espressione.
Commenti