Cecenia. Fu minacciato il ragazzo che si scusò in TV per aver denunciato le violenze contro i gay



Ricordate il gay ceceno che aveva raccontato le persecuzioni subite al Time lo scorso settembre? Dopo essersi visto respingere per ben due volte la sua richiesta d'asilio alla Germania, era comparso sulla TV di stato cecena in un'intervista in cui raccontò che i giornalisti americani gli avrebbero estorto quelle frasi e che il suo coming out fosse legato agli effetti delle medicine che prendeva per l’epilessia.
Se quelle scuse al popolo ceceno apparivano come frasi estorte dalle autorità, una versione più credibile dei fatti è giunta da una nuova intervista rilasciata a RTVI (un canale televisivo che si rivolge alle comunità russe di Israele, Germania e Usa e che non è vidibile in Russia). Il giovane ha raccontato che «mi hanno fatto capire che se avessi continuato a parlare, avrei avuto dei problemi. Mi hanno detto che dovevo pensare alla mia famiglia».
Commenti