Un funerale congiunto per Luca e Alex



Luca e Alex, i due fidanzati 21enni uccisi dal monossido di carbonio mentre si trovavano in una casa di montagna per festeggiare l’anno nuovo, affronteranno assieme anche il loro ultimo viaggio.
Le famiglie hanno infatti optato per un funerale congiunto che sarà celebrato nella parrocchia di San Giovanni Battista di Arzignano, in provincia di Vicenza. Un'ennesima dimostrazione del loro legame, a dispetto di una stampa che li aveva vergognosamente bollati come «due amici».
Fortunatamente i due giovani non hanno dovuto fronteggiare l'omofobia cattolica dato che il parroco, don Roberto Castegnaro, non ha opposto particolari resistenze: «C’è rispetto per quella che è stata la loro relazione –ha dichiarato a Giornalettismo– non li consideriamo di certo pubblici peccatori. La Chiesa condanna l’omosessualità esibita, io non ho conosciuto direttamente nessuno dei due, ma non mi sembra fosse questo il caso».
2 commenti