Gus Kenworthy e Adam Rippon: baci social contro l'omofobia di Pence



Se Donald Trump raccontava divertito che il suo vicepresidente vorrebbe «impiccare i gay», non pare ci sia nulla da stupirsi se dall'altro dei loro risultati agonistici alcuni atleti gay statunitensi si sentano legittimati a lanciargli una qualche frecciatina in virtù del suo essere l'accompagnatore ufficiale della delegazione statunitense ai giochi.
È freestyler Gus Kenworthy ad aver pubblicato sui social alcune immagini che lo ritraggono mentre bacia la guancia del collega Adam Rippon, accompagnato da un inequivocabile: «Orgoglioso di rappresentare la comunità Lgbt. Roditi il fegato Pence».
E non meno agguerrito è quel Rippon che dice che stringerà la mano a Pence solo se si troverà obbligato a farlo, non certo per stima nei suoi confronti. E forse quella stretta di mano non ci sarà mai, dato che Pence ha lasciato ieri le Olimpiadi.

Immagini: [1] [2] [3] [4]
Commenti